Un Natale a tutto Wii

Un Natale a tutto Wii

Nintendo Wii si appresta a vincere la prima fase della gara tra le console di nuova generazione. La società nipponica è riuscita ad introdurre novità di grande efficacia nel mondo dei videogiochi, generando un vero e proprio fenomeno di massa che ha avvicinato tanti novizi al mondo dei videogiochi. Vediamo quali sono i titoli di riferimento per la prossima, fondamentale dal punto di vista commerciale, stagione natalizia.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Nintendo
 

Introduzione

Nell'ultimo anno il mondo dei videogiochi è cambiato in maniera radicale. Gran parte del merito è delle tecnologie di nuova generazione e dell'hardware più moderno, ma sicuramente Nintendo ha avuto modo di dire la sua. Dal debutto del Wii remote molto è cambiato e tutto ciò ha riguardato, finalmente, il gameplay. Basta guardare come sono cambiati i grandi eventi internazionali. All'ultimo Games Convention mi chiedevo proprio questo mentre visitavo i vari stand: dove sono finiti i videogiochi in cui si passavano ore in solitaria davanti ai monitor?

Ingurgitati drasticamente dal successo di Nintendo Wii, potrebbe essere la risposta. Wii e il suo controller sicuramente consentono un approccio differente rispetto a quello a cui sono abituati i giocatori di vecchia data, abbattendo vecchi tabù e tantissime abitudini. Questo ciclone ha consentito a diverse fasce di utenza di entrare nel mondo dei videogiochi, e soprattutto ha aperto il mercato anche alle donne. Le cifre sulle vendite delle console Nintendo, d'altronde, parlano chiaro, e tutto ciò ha consentito a quello che è ormai corretto definire "colosso nipponico" di ottenere un volume d'affari che non ha precedenti in tutta la storia del videoludo.

In un solo anno Nintendo Wii ha venduto quanto XBox 360 in due anni, mentre PlayStation 3 rimane sensibilmente staccata in questa prima fase. Il nome in codice della console prima dell'E3 2006 era proprio Nintendo Revolution, e la rivoluzione è sicuramente arrivata, proprio come promesso, per l'ennesima volta, dai capoccia della grande N. Hardware datato, assenza di tecnologie di nuova generazione per la grafica, per il supporto internet, per il lettore ottico; insomma si è puntato tutto sull'immediatezza e sul controller, in classico stile Nintendo.

Ma la grande N deve affrontare ancora diverse sfide. Da una parte colpisce il fatto che si sia ottenuto un così grande successo con carenze come quelle che tra un attimo elencheremo, dall'altra è bene ponderare queste lacune prima di procedere all'acquisto della console. Nintendo mantiene enormi difficoltà a coinvolgere in maniera decisa i produttori di terze parti. Dal punto di vista quantitativo, dopo un inizio stentato, adesso ci sono molti titoli coinvolgenti per i giocatori di diverse fasce di età, ma dall'altro i grandi capolavori rimangono quelli prodotti dalla stessa Nintendo.

Per questi produttori è fondamentale utilizzare soluzioni middleware esterne per la grafica e per la fisica. Tutti abbiamo negli occhi il successo della piattaforma Unreal Engine 3, capace di monopolizzare la nuova generazione sia in ambito XBox 360 che in ambito PlayStation 3. Senza il motore grafico di Epic Games avremmo avuto sicuramente molti meno videogiochi con grafica da nuova generazione. Su Wii le cose procedono a rilento in questo senso, principalmente per gli enormi limiti a livello hardware della console. Le cose sembrano cambiare adesso (Emergent e NaturalMotion hanno recentemente annunciato la disponibilità delle loro piattaforme, GameBryo e Morpheme rispettivamente, anche in ambito Nintendo Wii), ma questo non equivale a dire che le nuove tecnologie verranno subito impiegate in prodotti concreti.

Nintendo, inoltre, rimane indietro dal punto di vista del supporto internet. Microsoft con XBox 360 ha un supporto di grande esperienza e di grande solidità, e questo riguarda sia la fornitura di contenuti che, soprattutto, il gioco in multiplayer. Sony si sta rimettendo in carreggiata con un PlayStation Network che, in un modo o nell'altro, sta crescendo e, soprattutto, con l'attesissimo Home. Nintendo non ha servizi di questo spessore su Wii e soprattutto è rimasta molto indietro dal punto di vista del gioco multiplayer online.

Infine, Wii paga qualcosa anche come centro multimediale: non è in grado di riprodurre i filmati in formato DVD, non contempla servizi di fornitura di contenuti on-demand, non supporta l'alta definizione. Insomma, se si considerano tutti questi limiti, probabilmente, si comprende in maniera ancora più marcata la portata del successo di Nintendo Wii, che tipo di evoluzione è stata raggiunta con il Wii remote e che margini di miglioramento ci sono.

Probabilmente non è neanche corretto paragonare Wii con XBox 360 e PlayStation 3 negli ambiti che abbiamo poc'anzi elencato, proprio perché la console di Nintendo punta su fattori completamente differenti. Probabilmente è più corretto intendere la gara tra console di nuova generazione solo con due contendenti, 360 e PS3, e considerare Nintendo Wii appartenente ad un altro settore, un settore in cui è regina incontrastata.

Tuttavia, un nuovo anello debole è quello relativo ai titoli. Va bene The Legend of Zelda: Twilight Princess, va bene Metroid Prime 3: Corruption, va bene Wii Sports, va bene Super Paper Mario, ma per il resto? I titoli di qualità in questo primo anno di commercializzazione sono stati molto pochi, e proprio in questa stagione natalizia sono riversate le speranze di chi la console l'ha già comprata e di chi intende comprarla a breve. Con questo articolo intendiamo occuparci proprio di questo aspetto, realizzando una vera e propria carrellata tra le caratteristiche dei videogiochi per Wii che verranno commercializzati in questa ultima fase dell'anno. Abbiamo tralasciato quei prodotti che saranno pubblicati oltre il dicembre 2007. Analizzeremo, pertanto, titoli di sicura qualità come Super Smash Bros. Brawl e Mario Kart Wii (entrambi sono previsti nella prima parte del 2008) in altre sedi.

Le attenzioni sono giustamente riposte su Super Mario Galaxy. Grazie allo straordinario numero di console già vendute e all'hype che Nintendo ha saputo concentrare su questo titolo ci si attendono grandi performance, sia dal punto di vista commerciale che qualitativo, da Super Mario Galaxy. D'altronde, il gioco con l'idraulico più famoso del mondo non è il solo, piuttosto si trova in compagnia di prodotti altrettanto promettenti. Li analizzeremo uno per uno, associando anche dei trailer a ciascuno di essi.

 
^