ET Quake Wars: id Software ritorna al multiplayer

ET Quake Wars: id Software ritorna al multiplayer

A pochi giorni dal rilascio definitivo del gioco, facciamo il punto della situazione sulle varie caratteristiche di Enemy Territory: Quake Wars. id Software torna con un progetto ambizioso, seppure non sviluppato internamente, in ambito multiplayer, sfidando gli attuali leader del settore Battlefield e Unreal Tournament.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Battlefield
 

Beta 2 e demo

Nel corso del mese di agosto è stata lanciata la seconda fase del beta testing di Enemy Territory: Quake Wars. La beta 2 si dimostra notevolmente più stabile e ottimizzata rispetto alla precedente versione. Anche alcuni equilibri di gioco sono stati leggermente rivisti.

La beta 2 si incentra sulla mappa Valley. Anche questa colpisce per le sue dimensioni e per la presenza di un comunque elevato livello di dettaglio. Oltre che gli spazi aperti, la mappa contempla strutture e corridoi angusti. Non mancano diversi mezzi, adatti per la locomozione e per rinvigorire la consistenza degli attacchi della fazione di appartenenza. Al di là dei soliti carroarmati, jeep (Armadillo) e motorette, si possono guidare elicotteri e imbarcazioni.

Ambientata a Yosemite, California, Valley vede la GDF - Global Defense Force – all’attacco nel tentativo di contrastare un piano di contaminazione di una fabbrica per il trattamento dell’acqua da parte degli Strogg.

Con la beta 2 si annoverano miglioramenti alla fisica e, come detto, sul piano degli equilibri di gioco. Splash Damage, inoltre, ha aggiunto i bot in modo da consentire ai giocatori di allenarsi offline. In definitiva, il gioco dimostra di fare consistenti progressi con questa versione, offrendo un'esperienza videoludica senz'altro più completa.

Nella giornata del 10 settembre, inoltre, è stato rilasciato il demo ufficiale di Enemy Territory: Quake Wars, il quale è ovviamente distribuito senza restrizioni. Il demo comprende i medesimi contenuti della Beta 2: si tratta della modalità Campaign nella mappa Valley. Anche in questo caso è possibile giocare contro i bot, in modo da allenarsi offline. Dunque, ET Quake Wars ha anche una componente single player.

Il demo migliora la Beta 2 in ragione di ottimizzazione, di alcuni dettagli secondari come la segnalazione dei livelli di esperienza raggiunti e in ragione del supporto del software anti-cheat Punkbuster. Nelle versioni beta, infatti, si verificavano delle incompatibilità tra Punkbuster e Windows Vista 64 bit che impedivano il corretto funzionamento del gioco. Tali difetti dovrebbero adesso essere limitati a sparuti casi.

Il demo ufficiale di ET Quake Wars ha una dimensione di 750 MB e può essere scaricato da questo link.

 
^