Call of Duty 4: dettagli e intervista a Grant Collier

Call of Duty 4: dettagli e intervista a Grant Collier

In occasione del GCC abbiamo avuto modo di intervistare Grant Collier, presidente di Infinity Ward e responsabile della serie Call of Duty. Collier ci illustra le caratteristiche di Modern Warfare, con alcune rivelazioni sul futuro. Ne approfittiamo per raccogliere alcune informazioni su Call of Duty 4: caratteristiche di gioco, gameplay e supporto multiplayer

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Call of Duty
 

Multiplayer

Il feeling è rimasto immutato rispetto alle precedenti esperienze multiplayer avute con la serie Call of Duty, ma il cambio di ambientazione, le caratteristiche delle nuove armi, le funzionalità dei gadget e la presenza di nuovi elementi conferisce alla modalità multiplayer di Modern Warfare uno spessore in più. Questa modalità è incentrata su un sistema basato sull'esperienza strutturato intorno ad elementi sbloccabili. Si tratta essenzialmente di equipaggiamento aggiuntivo, il quale consente ai giocatori di personalizzare la propria classe di appartenenza.

Sostanzialmente, mentre i giocatori meno esperti possono propendere unicamente per le classi di base (assalto, equipaggiamento pesante, operazioni speciali e altro), chi ha più esperienza può personalizzare le proprie armi, in modo da realizzare nuovi equilibri di gioco e assumere un preciso ruolo nel campo di battaglia. Infinity Ward assicura che questo sistema garantisce un maggior livello di personalizzazione ai giocatori più esperti, ma non li rende più proficui rispetto ai giocatori che possono scegliere solamente tra le classi di base.

Le modalità presenti sono: Free-for-All, Team Deathmatch, Team Objective (comprende a sua volta Domination, Search & Destroy, Capture flags in Domination) e Team Tactical. Un ruolo fondamentale hanno le classi. Vi sono cinque classi di base, ma ulteriori configurazioni possono essere realizzate dai giocatori per mezzo dei cosiddetti perk ottenuti in seguito all'accumulo di esperienza.

I perk consistono in abilità aggiuntive che consentono di personalizzare la propria classe e di assumere un determinato stile di gioco sul campo di battaglia. Si distinguono in tre categorie, alle quali vanno aggiunti gli accessori. I perk danno la possibilità di accorgersi immediatamente della presenza di esplosivi nei dintorni, di usare esplosivi C4, di impiegare delle mine, di utilizzare lancia-razzi, di incrementare l'energia vitale, di accorciare i tempi di ricarica delle armi, di incrementare l'efficacia dei propri proiettili, di correre per un maggiore quantitativo di tempo, di non fare rumore durante i movimenti e molto altro ancora.

Quanto agli accessori, annoveriamo la presenza di lanciagranate per i fucili d'assalto; il Vertical Grip, riduce il rinculo provocato da alcune armi; il mirino laser e quello a infrarossi; il Red Dot Sight, agevola la mira: il silenziatore. In ogni caso, comunque, i giocatori hanno a disposizione un'arma principale, una secondaria e una più o meno ampia disponibilità di granate. Queste ultime possono essere flash, stun e smoke.

Inoltre, in seguito ad una serie di uccisioni consecutive avremo la possibilità di sbloccare alcuni bonus: potremo, ad esempio, richiamare un bombardamento aereo in uno specifico punto della mappa o un elicottero che inizierà automaticamente a sparare a raffica contro i soldati sottostanti o, ancora, attivare il sistema UAV per conoscere immediatamente la posizione dei nemici. Per il momento non si è pensato all'introduzione dei veicoli, insomma Infinity Ward punta sui meccanismi che hanno reso popolare il multiplayer di Call of Duty, senza procedere a rivoluzioni consistenti.

Infinity Ward ha pensato anche di inserire una modalità hardcore per i giocatori più smaliziati. In questa modalità basta un colpo per uccidere gli avversari, non vi è il mirino, il fuoco amico è abilitato e non vi sono indicazioni sullo stato della salute dell'alter ego digitale. Call of Duty 4: Modern Warfare sarà in commercio a partire dal 5 novembre nei formati PC, PlayStation 3 e XBox 360.

 
^