Sony PlayStation 3: i giochi e in video - part 2

Sony PlayStation 3: i giochi e in video - part 2

Concludiamo la nostra analisi del sistema di intrattenimento immesso sul mercato nei giorni scorsi. In questa parte dell'articolo ci occupiamo di PlayStation Network, di PlayStation Home, di Linux, del controller SixAxis, dell'interfaccia Xross Media Bar, di line-up di lancio: non manca anche un video con la concole in azione.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

PlayStation Home

L'attuale generazione di console spinge verso l'accentramento delle funzionalità multimediali in un unico sistema, la console appunto. Se Microsoft ha pensato al Video Marketplace per XBox 360, in un qualche senso la risposta di Sony consiste proprio nel PlayStation Home. Stavolta si punta sulla comunità online, con un sistema che condivide più di un aspetto con Second Life, pur non essendo, per il momento, un mondo persistente. In definitiva, con PlayStation Home, Sony offre un mondo virtuale all'interno del quale comunicare e intrattenere rapporti con gli altri giocatori.

PlayStation Home è stato recentemente rivelato al Game Developers Conference e sarà disponibile dal prossimo ottobre sia sulle PlayStation 3 NTSC che su quelle PAL. Agli utenti sarà richiesto un download iniziale di 500 MB, mentre l'aggiornamento di Home verrà affidato ad una soluzione in streaming che renderà trascurabile il consumo della banda internet.

Home sarà accessibile anche con la console portatile PSP e con altri dispositivi di telefonia. Primariamente, il servizio consente agli utenti di realizzare un avatar e di disporre di un appartamento virtuale da riempire con contenuti creati appositamente. La sala centrale, che può comprendere un massimo di 64 utenti, sarà il punto nevralgico della struttura sociale approntata da Sony.

Si potranno inserire foto, filmati e i trofei riscossi portando a compimento gli obiettivi con i giochi PlayStation 3. Nel caso dei primi due tipi di contenuto vi sarà un cinema virtuale apposito per la riproduzione. Inoltre, sarà possibile invitare degli amici nel proprio appartamento e comunicare con loro tramite testo, audio, video e anche tramite le animazioni degli avatar.

Per dialogare con gli altri è preferibile possedere una tastiera USB e un set di cuffie dotate di collegamento Bluetooth. L'utente può, inoltre, creare il proprio personaggio virtuale per mezzo di un potente editor. Il processo di creazione sarà simile a quello a cui siamo abituati con i MMORPG. Il proprio appartamento potrà essere arricchito anche con mobili, tavoli da biliardo e altri oggetti. Alcuni di questi saranno a pagamento, altri gratuiti. Ogni oggetto sarà dotato di una propria fisica e dunque vi si potrà interagire liberamente.

PlayStation Home inizialmente non costituirà un mondo permanente. Quando un utente non è collegato, infatti, gli altri utenti non potranno vedere nulla dei suoi oggetti, neanche il suo appartamento. Sony, comunque, si impegna ad implementare questa caratteristica con i prossimi aggiornamenti della piattaforma Home.

 
^