I migliori videogiochi del 2006

I migliori videogiochi del 2006

Ci avviciniamo al Natale e ciò comporta due cose: compere e articoli che riassumono quanto successo nel corso dell'anno. Due cose che diventano protagoniste in questo articolo: quali giochi comprare in occasione delle feste? Ovvero, quali giochi hanno raggiunto la massima qualità tra quelli pubblicati nel 2006?

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

6a posizione

GHOST RECON ADVANCED WARFIGHTER

Produttore: Ubisoft

Sviluppatore: Red Storm Studios/Ubisoft Paris/GRIN

Distributore: Ubisoft

Piattaforme: XBox 360, PC Meglio su: XBox 360

Rilascio: marzo

Uscito nella prima parte dell'anno, il terzo episodio di Ghost Recon ha subito saputo ritagliarsi una consistente fetta di recensioni positive, occupando la posizione di miglior gioco in assoluto nei primi mesi del ciclo vitale di XBox 360. Lo sparatutto tattico, rispetto al passato, è adesso rivisto in chiave più aggressiva. E' ambientato in enormi scenari, il che ha richiesto la riproduzione di uno spazio paragonabile a quello di un'intera città.

Il produttore transalpino punta molto sull'atmosfera alla Tom Clancy, visto che la trama di gioco presenta un ipotetico conflitto al confine tra Messico e Stati Uniti, dovuto all'insorgere di forze ribelli nella prima delle nazioni citate. I fantasmi della squadra comandata da Scott Mitchell sono chiamati in causa per risolvere nel modo più indolore possibile la situazione ed evitare un conflitto su più larga scala.

GRAW è uno sparatutto tattico a tutti gli effetti, ambientato in enormi spazi aperti, quasi sempre all'interno di città messicane. Schierare bene i propri uomini risulta, quindi, fondamentale; così come lo è aggirare i nemici e non prestare mai loro il fianco della squadra. La versione XBox 360 riesce a gestire tutto questo con grande disinvoltura, mantenendosi sempre immediata, divertente e frenetica; mentre su PC il gioco appare terribilmente statico, presentando troppi momenti morti. Questa versione del gioco, sviluppata da GRIN, inoltre manifesta un livello di intelligenza artificiale non sufficiente.

L'interfaccia è uno degli elementi più delicati in un gioco complesso come GRAW. I ragazzi di Ubisoft Paris si sono affidati al CrossCom, un sistema agile che ci consente di pianificare con precisione i nostri ordini. Una volta all'interno del conflitto, inoltre, GRAW si rivela estremamente realistico, con combattimenti che coinvolgono interi quartieri e con una fisica che contribuisce attivamente alla spettacolarizzazione di certi momenti della battaglia.

GRAW si rivela valido anche in multiplayer, modalità in cui abbiamo la possibilità di interfacciarci direttamente con gli altri elementi del team. Un comandante organizza la squadra assegnando gli ordini agli altri membri, mentre questi ultimi sono chiamati ad eseguirli nella maniera più lucida possibile.

 
^