I migliori videogiochi del 2006

I migliori videogiochi del 2006

Ci avviciniamo al Natale e ciò comporta due cose: compere e articoli che riassumono quanto successo nel corso dell'anno. Due cose che diventano protagoniste in questo articolo: quali giochi comprare in occasione delle feste? Ovvero, quali giochi hanno raggiunto la massima qualità tra quelli pubblicati nel 2006?

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

8a posizione

NEVERWINTER NIGHTS 2

Produttore: Atari

Sviluppatore: Obsidian Entertainment

Distributore: Atari

Piattaforme: PC

Rilascio: novembre

Neverwinter Nights conferma il proprio indiscutibile primato in fatto di giochi di ruolo con struttura rigorosa. L'utilizzo delle regole di Dungeons & Dragons 3.5 è ben evidente in un prodotto completo in ogni reparto, capace di immergere nuovamente i fan del genere in un'atmosfera fantasy senza eguali. Il passaggio di consegne tra BioWare a Obsidian, dunque, non si è fatto sentire, visto che il gioco punta proprio sugli aspetti che hanno reso il predecessore il capolavoro cristallino che conosciamo.

L'introduzione del party, delle nuove classi di prestigio, l'applicazione delle regole dell'edizione 3.5 di Dungeons & Dragons, il nuovo potentissimo toolset, le nuove razze e tanto altro ancora sono degli elementi che potenziano nella maniera corretta un gameplay già ampiamente collaudato. Non dimentichiamo il supporto al gioco in multiplayer, come sempre vera anima della serie.

Neverwinter Nights 2 è quindi facilmente espandibile tramite i moduli realizzati dagli stessi utenti con il già citato toolset e, conseguentemente, giocabile online insieme ad uno o più amici. Dividersi i compiti, realizzare precise strategie di attacco in relazione al tipo di nemico, risolvere gli enigmi co-operando con altri giocatori sono gli elementi principali che rendono da sempre affascinante questa modalità di gioco.

Per il resto è sempre il solito Neverwinter Nights: gioco di ruolo da una parte estremamente rigoroso, dall'altra facilmente accessibile anche per coloro che non sono decisamente esperti con gli RPG. Purtroppo vanno tuttavia sottolineati dei limiti, che non consentono a questo seguito di eguagliare il livello qualitativo del predecessore. Neverwinter Nights 2, infatti, risulta pesantemente afflitto da bug, per i quali molti fan della saga si sono lamentati in passato e continuano a lamentarsi visto che le patch rilasciate periodicamente da Obsidian non riescono a snellirne il numero.

D'altronde, Neverwinter Nights 2 non è riuscito a recepire i cambiamenti apportati al genere negli ultimi anni, in particolar modo da giochi come Oblivion e Gothic 3. Il risultato è che i livelli di gioco sono terribilmente piccoli e angusti e che non vi è una vera e propria struttura open-ended. I caricamenti, fin troppo frequenti, spezzano inoltre un ritmo di gioco che fatica a decollare, soprattutto nelle prime fasi. D'altra parte, come abbiamo più volte ripetuto, il nuovo Neverwinter Nights è studiato appositamente per i fan del genere e per i fan del predecessore, per i quali risulterà senz'altro un'esperienza di gioco assolutamente accattivante.

 
^