E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 2

E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 2

Completiamo la rassegna sui giochi presentati all'appena conslusosi E3. In questa seconda parte parliamo di titoli del calibro di Gears of War, Unreal Tournament 2007, Assassin's Creed, Halo 3, Hellgate: London, Final Fantasy XIII e molti altri ancora.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Assassin's Creed
 

THQ

COMPANY OF HEROES
Piattaforma: PC
Software house: Relic Entertainment
Data di rilascio: Q3 2006

Company of Heroes non è il solito strategico in tempo reale ambientato nella seconda guerra mondiale, per via di tutta una serie di caratteristiche avanzate che lo distinguono dalla massa soprattutto in riferimento a grafica e a fisica. In più. il gioco è sviluppato da Relic Entertainment, software house autrice di capolavori indiscussi quali i due Homeworld e di Warhammer 4000: Dawn of War. La prima cosa che salta all'occhio relativamente a Company of Heroes è l'incredibile dettaglio grafico dei vari campi di battaglia.

Inoltre, il fatto di poter distruggere ognuno degli elementi che costituiscono la mappa di gioco consente di realizzare strategie di gioco inedite. Ad esempio, potremo utilizzare il bazooka della nostra fanteria per frantumare un muro, in modo che le macerie si depositino sul cammino che deve compiere un carroarmato nemico per avvicinare le nostre truppe. Inoltre, il tipo di danno che gli edifici subiscono dipende direttamente dalle armi impiegate, così che un lancia-razzi demolirà letteralmente una parete, ma una normale mitraglietta al massimo causerà qualche piccolo buco.

Il comportamento dei soldati sarà, inoltre, estremamente realistico, in quanto essi sapranno utilizzare delle strategie effettivamente utilizzate in battaglia. Ognuno di essi saprà muoversi in formazione e, all'occorrenza, potrà realizzare strategie di copertura o di barricamento. La fase di edificazione della base rimane contemplata, in modo che il giocatore può costruire delle strutture atte a rimpolpare il proprio esercito nel momento del bisogno. Il tutto è corroborato da un avanzato sistema di raccolta delle risorse, le quali sono collocate in postazioni strategiche all'interno della mappa che vanno conquistate e controllate efficacemente, onde prevenire attacchi da parte dei nemici. Il motore grafico che muoverà Company of Heroes è stato definito Essence Engine: esso utilizza a pieno la tecnologia messa a disposizione con Windows Vista. Pertanto, se il gioco verrà eseguito con il prossimo sistema operativo di Microsoft ci saranno dei miglioramenti a livello visivo, ma ciò non toglie che il software sia comunque compatibile con Windows XP.

Insomma, Company of Heroes sembra essere un prodotto estremamente interessante che, malgrado la fitta concorrenza in questo settore, offre delle caratteristiche di primaria importanza. Allo stato attuale delle cose, tuttavia, sembra maggiormente convincente il World in Conflict presentato da Vivendi.

SUPREME COMMANDER
Piattaforma: PC
Software house: Gas Powered Games
Data di rilascio: Q1 2007

Chris Taylor è uno dei programmatori più acclamati nel campo degli strategici in tempo reale. Il perché è presto detto: si tratta dell'autore dell'indimenticabile Total Annihilation. Taylor adesso fa parte di Gas Powered Games, software house che recentemente si è occupata della serie di giochi di ruolo Dungeon Siege. Il nostro programmatore vuole rispolverare il passato, realizzando quello che possiamo considerare come il successore spirituale dello stesso Total Annihilation, ovvero Supreme Commander.

Questo è ambientato in un ipotetico futuro in cui la Terra è vittima di un conflitto su scala globale e dove il potere è conteso tra tre fazioni: la federazione United Earth, umani dotati di armi e veicoli ricalcati da quelli attuali ma in chiave futuristica; Cybran, umani che hanno dei microchip impiantati nelle loro teste e che usano degli enormi robot da combattimento; Aeon, civiltà che ha adottato la tecnologia aliena, con intenzione di sfruttarla sia per scopi pacifici che militari. La battaglia si svolgerà su una mappa ben più grande rispetto a quella di altri giochi del genere: infatti, elementi quali il tempo di percorrenza di enormi spazi diventeranno fondamentali al fine di imbastire bene le proprie strategie.

Il giocatore potrà seguire l'intera partita in una versione rimpicciolita della mappa, per poi poter zoomare sulle zone che gli interessano a seconda delle situazioni. La fase di raccolta delle risorse sarà contemplata, costituendo un parametro fondamentale per la costruzione di una potente e numerosa armata. La costruzione principale resterà comunque il "supreme commander", ovvero un enorme robot che servirà da centro di comando mobile.

Durante le partite, inoltre, la mappa di gioco sarà colma di unità, le quali avranno delle conformazioni estremamente variegate: si va da navi ad aerei, da mech a carri cingolati e così via. Queste ultime, inoltre, interagiranno in tempo reale con gli elementi che realizzano le varie mappe, grazie all'impiego di un motore fisico di ultima generazione. In definitiva, considerate le innovazioni che si accinge ad introdurre, Supreme Commander sarà certamente uno dei migliori strategici del 2007.

TITAN QUEST
Piattaforma: PC
Software house: Iron Lore Entertainment
Data di rilascio: giugno 2006

Il fondatore di Iron Lore Entertainment è in realtà quel Brian Sullivan che ha realizzato uno degli strategici che hanno segnato la storia di questo genere, ovvero Age of Empires. Con Titan Quest tenta la strada dei giochi di ruolo, con un approccio, nel caso di Titan Quest, estremamente immediato, un po' sulla scia di Diablo di Blizzard. La visuale è la classica isometrica, mentre l'ambientazione fa riferimento all'epoca classica e mitologica.

Sono tre le ambientazioni principali: la Grecia, l'Africa e l'Asia. Proprio come in Diablo, ci verrà richiesto di uccidere orde e orde di nemici con grande prontezza di riflessi e contemporanea attenzione alle meccaniche da gioco di ruolo. All'inizio del gioco, avremo l'opportunità di stabilire pochissimi parametri riguardo il nostro personaggio, la cui conformazione maturerà nel corso delle varie avventure che affronteremo. Nel gioco sono disponibil otto abilità principali, le quali andranno combinate per un totale di circa 20 esiti: il risultato di queste associazioni individuerà proprio la classe del personaggio.

Grande varietà viene garantita anche dal punto di vista dei mostri, visto che essi si suddivideranno in 85 tipologie differenti. Il mondo di Titan Quest è estremamente vasto, comprendendo enormi distese di sabbia, foreste, città, accampamenti e così via. Inoltre, esso è riempito da un numero consistente di personaggi non giocanti, mostri e missioni da risolvere. Il motore grafico si dimostra abbastanza solido, gestendo un'alta definizione in termini di particolari visualizzati. Inoltre, esso non appare eccessivamente esoso, richiedendo, quale requisito minimo, un'abbordabile GeForce 3.

Altri giochi presentati: Avatar: The Last Airbender (GameCube, DS, GBA, PC, PS2, PSP, Wii, XBox), Barnyard (GameCube, GBA, PC, PS2), Danny Phantom: Urban Jungle (DS, GBA), Cars (PC, PS2, XBox, XBox 360, Wii), Juiced: Eliminator (PSP), Monster House (PS2), MotoGP '06 (XBox 360), Nicktoons (GameCube, DS, GBA, PS2), Saint's Row (XBox 360), Warhammer 40000: Dawn of War - Dark Crusade (PC), WWE SmackDown vs RAW 2007 (PS2, PS3, XBox 360), SpongeBob SquarePants: Creature from the Krusty Krab (GameCube, DS, GBA, PC, PS2, Wii), Unfabulous (GBA).

 
^