E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 2

E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 2

Completiamo la rassegna sui giochi presentati all'appena conslusosi E3. In questa seconda parte parliamo di titoli del calibro di Gears of War, Unreal Tournament 2007, Assassin's Creed, Halo 3, Hellgate: London, Final Fantasy XIII e molti altri ancora.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Assassin's Creed
 

NCsoft

AION: THE TOWER OF ETERNITY
Piattaforma: PC
Software house: Interna
Data di rilascio: 2007

Il primo dei giochi della software house specializzata in MMO è anche uno dei più interessanti in senso assoluto. Aion: The Tower of Eternity è un MMORPG ad ambientazione fantasy realizzato interamente in Corea ma che sarà distribuito in tutto il mondo.

Il gioco sfrutta il motore grafico Critec (state attenti all'ultima C), che consente di utilizzare un vasto numero di colori brillanti e di implementare la fisica su moltissimi oggetti e sull'acqua. In definitiva, il comparto grafico è senz'altro aggressivo, collocandosi nei primi posti rispetto ai giochi di ultima generazione. Saranno presenti tre fazioni, delle quali solamente due saranno accessibili per i giocatori: angeli e demoni. La terza fazione sarà gestita interamente dall'intelligenza artificiale: si tratta dei dragoni. Se nel mondo di gioco una delle due fazioni "umane" ha il sopravvento sull'altra, il computer deciderà di attaccarla in modo da ristabilire gli equilibri di gioco.

Otto sono le classi che saranno presenti nella versione definitiva, di cui solamente quattro sono state svelate sino a questo momento: maghi, ranger, guerrieri e curatori. Si promette anche una grande libertà di movimento all'interno della mappa di gioco, la quale risulterà realmente ampia e dotata di diversi collegamenti sullo stile dei grifoni di World of Warcraft. Si riscontra anche una certà varietà nei mostri e un livello di intelligenza artificiale di questi ultimi abbastanza sostenuto. La beta di Aion arriverà entro la fine del 2006, con il rilascio del gioco nel corso del 2007.

DUNGEON RUNNERS
Piattaforma: PC
Software house: Interna
Data di rilascio: Q3 2006

Dungeon Runners non è il semplice MMORPG ad ambientazione fantasy prodotto dalla software house coreana per PC. Si tratta, invece, di un gioco di ruolo che offre sia la modalità single player che quella multiplayer. Così come Guild Wars non necessiterà di un canone mensile per poter accede ai server ufficiali, in più anche la versione base del software sarà distribuita gratuitamente. Quello che bisognerà pagare saranno alcuni contenuti oggettivi e degli oggetti speciali.

Sarà possibile prelevare il proprio personaggio e importarlo in qualsiasi server di gioco. Per quanto concerne le classi citiamo la presenza di guerrieri, stregoni e ranger. Grande spazio sarà riservato, ovviamente, alla personalizzazione del proprio alter ego, in virtù anche del fatto che molti oggetti sono generati in tempo reale nel momento in cui vengono raccolti.

L'approccio al gioco è molto più malleabile in confronto ad altre produzioni analoghe, visto che la registrazione costerà pochissimi minuti, mentre in game ci saranno delle agevolazioni per i giocatori come i viaggi istantanei per raggiungere immediatamente le locazioni desiderate. Inoltre, si promette anche la generazione automatica delle istanze. Questo Dungeon Runners sembra essere un valido prodotto, destinato a chi non si aspetta un grandissimo capolavoro e vuole spendere poco per giocare online.

EXTEEL
Piattaforma: PC
Software house: Interna
Data di rilascio: fine 2006

Anche Exteel è un gioco destinato al multiplayer dai bassi costi per l'utente finale. I giocatori hanno l'opportunità di creare e di pilotare degli enormi mech ultra-moderni all'interno di arene di combattimento. E' compreso solamente il gioco in Player vs Player, mentre lo stile grafico ricorderà i cartoni animati di Hong Kong. Le tattiche di attacco e di difesa saranno fondamentali per avere la meglio sui nemici, anche in considerazione del fatto che il giocatore potrà fare fuori gli avversari in maniera sempre differente.

Il giocatore, inoltre, potrà personalizzare il proprio mech, migliorandolo in specifici aspetti piuttosto che altri, come la velocità, le protezioni, la dotazione di armi. Si promette anche un gameplay veloce, frenetico ed immediato. La grafica è su buoni livelli, essendo basata su una versione adattata per l'occorrenza dell'Unreal Engine 2.0.

Quanto alle modalità di pagamento, esse non saranno molto dissimili da quelle che abbiamo descritto per Dungeon Runners: il download del gioco e la partecipazione ai server ufficiali è gratuita, mentre si pagheranno solamente i contenuti aggiuntivi e particolari oggetti.

SOCCER FURY
Piattaforma: PC
Software house: Interna
Data di rilascio: n.d.

Soccer Fury è un originale gioco d'azione che miscela il calcio giocato tra tre giocatori contro altri tre alle arti marziali in stile Orientale. Apparenemente simile ad un Pro Evolution Soccer, o meglio ad un FIFA Street, in realtà consente ai giocatori di liberarsi degli avversari con qualsiasi tipo di attacco effettuato con le arti marziali. Si potranno affrontare campionati e tornei vari con il proprio alter ego digitale, completamente personalizzabile a piacimento.

Occorrerà anche pianificare per bene la strategia di gioco, in modo da agire in maniera solidale con i compagni di squadra. La personalizzazione dei personaggi sarà praticamente totale, visto che potremo agire su ogni elemento fisico di questi: dallo stile del volto ai tatuaggi, dai capelli alle dimensioni del corpo. Andando avanti con le partite, inoltre, acquisiremo esperienza, fino a prevalere in determinati aspetti. Anche le squadre potranno essere configurate a piacimento tramite la selezione di precisi colori e loghi.

La grafica sembra soddisfacente, colpendo soprattutto per la fluidità delle animazioni. Il gioco si potrà scaricare e giocare gratuitamente, in quanto solamente alcuni contenuti aggiuntivi ed alcuni oggetti esclusivi saranno a pagamento.

TABULA RASA
Piattaforma: PC
Software house: Interna
Data di rilascio: fine 2006

Tabula Rasa è senza dubbio il progetto più ambizioso tra quelli presenti nel line-up di NCsoft, oltre che quello presentato all'E3 con gli effetti speciali più sfarzosi (giochi pirotecnici e visivi vari). Il gioco è in realtà in fase di sviluppo da diversi anni, coinvolgendo anche una delle più importanti menti nel campo dei MMORPG, ovvero quel Richard Garriott già autore dell'indimenticabile Ultima Online.

I lavori sembrano ormai essere giunti in dirittura d'arrivo, dato che all'E3 il gioco girava in una versione quasi definitiva. L'ambientazione è quella fantascientifica, mentre il gameplay conterrà diversi elementi da gioco d'azione, oltre ovviamente ai canonici aspetti da gioco di ruolo. Si potrà giocare sia in prima che in terza persona, a seconda dei gusti dei giocatori. Chi non volesse dedicarsi troppo agli elementi d'azione, può selezionare la mira automatica, in modo da concentrarsi esclusivamente sulle meccaniche RPG.

Il parco armi a disposizione dei giocatori comprenderà una grande varietà, tra cui armi incendiarie o energetiche o, ancora, veleni e altro ancora. Ognuna di queste causerà un determinato numero di punti danno sugli avversari a seconda della strutturazione fisica di questi ultimi. All'inizio della partita, dovremo scegliere solamente pochi particolari riguardo la conformazione del nostro personaggio, visto che questa sarà determinata per lo più dal nostro modo di giocare all'interno dei primi 10 livelli. In questo spazio di tempo, infatti, dovremo scegliere a che classe appartenere (soldato, medico, ecc.) e con quali caratteristiche. Il tutto si baserà sulla risoluzione di missioni che si potranno affrontare in gruppi composti da un massimo di sei giocatori.

Ogni missione richiederà o l'uccisione di un certo numero di nemici, o la risoluzione di puzzle, o l'investigazione riguardo certi misteri. Da quello che abbiamo avuto modo di vedere all'E3, in realtà Tabula Rasa si ambienta in un enorme campo di battaglia futuristico, nel quale occorre scegliere i gruppi giusti ed affrontare le missioni corrette per progredire.

 
^