E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 1

E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 1

Passiamo in rassegna tutti i giochi che sono stati presentati all'appena conclusa grande fiera sul mondo dei videogiochi. Esamineremo nel dettaglio i giochi più importanti, rendendovi conto delle impressioni che abbiamo avuto dal primo contatto con essi.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

BioWare

JADE EMPIRE
Piattaforma: PC
Software house: Interna
Data di rilascio: 2006

Arriva anche su PC il gioco di ruolo sulle arti marziali che ha riscosso un grande successo nella versione XBox. Su PC sarà rivisto il sistema di controllo, adattandolo alle diverse specifiche di interfacciamento di questa piattaforma, e ovviamente rinnovato il motore grafico del gioco. A queste novità aggiungiamo la presenza di nuovi mostri, nuovi sistemi di combattimento, nuovi oggetti, routine di intelligenza artificiale migliorate e una rivistazione degli equilibri di gioco. Per il resto, tutte le caratteristiche presenti nella versione originale di Jade Empire, saranno qui riproposte pedissequamente. Le ambientazioni sono coloratissime, facendo da sfondo ad una trama interessante e sempre coinvolgente.

MASS EFFECT
Piattaforma: XBox 360
Software house: Interna
Data di rilascio: fine 2006

Prodotto in realtà da Microsoft, ma presentato allo stand di BioWare, Mass Effect è senz'altro uno dei titoli più interessanti dell'intera mostra. Si tratta di un action/RPG che miscela elementi da sparatutto tattico, considerato il fatto che potremo gestire un'intera squadra d'assalto. Realizzato internamente da BioWare, Mass Effect propone un motore grafico al passo con i tempi, al top rispetto a tutto il panorama videoludico. Il compito affidato al nostro alter ego è quello di esplorare diversi sistemi in una galassia remota, al fine di risolvere un complicato mistero. Ciò verrà evidenziato nel gioco in complicate fasi investigative e in paesaggi allo stato dell'arte, cosa che renderà l'aspetto legato all'immedesimazione decisamente centrale in Mass Effect. Un elemento innovativo di questo gioco di ruolo di BioWare riguarda le ripercussioni morali delle nostre decisioni: se, ad esempio, uccidiamo un civile questo implicherà importanti connotazioni sulla trama e sulla stabilità psicologica del nostro alter ego e della squadra d'assalto. A parte le situazioni come quella che abbiamo appena descritto, Mass Effect presenterà al giocatore scelte ben più complesse, la cui positiva risoluzione non sarà subito evidente. Durante la peregrinazione sui pianeti, inoltre, avremo l'opportunità di scoprire nuove tecnologie, nuove razze aliene, nuove risorse, nuove forme di civiltà. Le scelte legate alla gestione della squadra rimangono, comunque, l'elemento centrale del prodotto di BioWare. Basterà selezionare uno dei membri della stessa squadra, in modo da far comparire sullo schermo una sagoma, la quale andrà spostata per il livello di gioco e collocata nella destinazione nella quale vogliamo che si muova quel membro. Il tutto sembra molto agevole, anche se probabilmente richiederà dei tempi di esecuzione leggermente dilatati. Nel momento in cui il conflitto a fuoco scoppia, la battaglia diventa molto interessante da seguire e senz'altro visivamente spettacolare. Ci è parsa ben realizzata l'intelligenza artificiale dei nostri compagni di squadra, un po' meno efficace quella dei nemici, mai troppo arcigni contro il farsi avanti degli uomini gestiti dal giocatore. Interessante anche la fase di investigazione, per la quale è stata realizzata una mole impressionante di dialoghi ed affinata l'intelligenza artificiale per l'occorrenza. I personaggi non giocanti reagiranno, infatti, con prontezza alle nostre domande e al nostro modo di fare. A seconda ci come agiremo, saremo dotati di armi, equipaggiamento e veicoli piuttosto che altri, il che influirà molto sulle dinamiche di gioco e sull'approccio, in termini di tattiche da utilizzare, che ci verrà richiesto. Ogni personaggio, inoltre, acquisirà determinate abilità e poteri che lo renderanno utile per situazioni specifiche. Quello che colpisce di più di Mass Effect è, però, la grafica, definita dagli stessi programmatori come "fotorealistica". Ottimi gli ambienti che ci circondano, così come la struttura poligonale dei vari personaggi. Effetti di illuminazione di ultima generazione, un elevato numero di poligoni e mappe enormi completano un quadro senz'altro più che soddisfacente.

 
^