E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 1

E3 2006: tutti i giochi presentati - parte 1

Passiamo in rassegna tutti i giochi che sono stati presentati all'appena conclusa grande fiera sul mondo dei videogiochi. Esamineremo nel dettaglio i giochi più importanti, rendendovi conto delle impressioni che abbiamo avuto dal primo contatto con essi.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Atari

ALONE IN THE DARK
Piattaforme: PC, XBox 360
Software house: Eden Games
Data di rilascio: 2007

C'è grande attesa intorno al quinto episodio di Alone in the Dark, la celebre serie di survival horror che rivive grazie ad Eden Games. Il gioco adesso appare molto più realistico che in passato, sia in relazione agli ambienti che alle dinamiche di gioco. Resta, tuttavia, un titolo sul paranormale, per cui c'è da aspettarsi la presenza di fenomeni sovrannaturali ed esiti imprevedibili per le indagini che coinvolgeranno il sempreverde Edward Carnby. Il controllo di quest'ultimo sarà adesso molto più agevole rispetto ai precedenti giochi della serie. La prima parte del gioco è in una prospettiva in prima persona, con una visuale molto disturbata per via di una crisi non meglio specificata occorsa a Carnby. In questa fase, il nostro eroe si trova in un angusto appartamento di New York, il quale va in fiamme per qualche oscura ragione paranormale. Al termine di questa introduzione, la visuale torna in terza persona (la maggior parte del gioco andrà svolta tramite questa visuale). Carnby è, a questo punto, seriamente ferito in diverse parti del suo corpo, mentre i vestiti risultano lacerati. Un'altra parte della dimostrazione mostrava Carnby dotato di una potente Desert Eagle, che andava utilizzata per posizionare delle rampe nel modo giusto per consentire al nostro alter ego di proseguire. In un'altra sequenza ancora, Carnby balzava a bordo di una macchina, della quale però non possedeva la chiave. A questo punto, dunque, il giocatore è chiamato a risolvere un mini-gioco, visto che dovrà combinare i cavi della vettura per accendere il motore: se ci riuscirà potrà guidare e scappare via da quella zona, in caso contrario sarà accerchiato da un'infinita schiera di creature demoniache. Ricordiamo che il nuovo episodio della serie di survival horror avrà una struttura ad episodi, composta da sequenze che si interromperanno bruscamente per consentire un maggiore livello di immedesimazione; tuttavia, tutti gli episodi saranno presenti nella confezione originale del gioco. Insomma, sembra di essere dinnanzi ad un prodotto comunque valido, che ricorda molto da vicino, nella struttura di gioco e nelle varie meccaniche, Resident Evil 4.

DRAGON BALL Z: BUDOKAI TENKAICHI 2
Piattaforme: PS2, Wii
Software house: Spike
Data di rilascio: ottobre 2006

Atari punta molto sul brand Dragon Ball Z: infatti, all'E3, oltre che Budokai Tenkaichi 2, era presente anche Super DBZ a rappresentare questo celebre marchio. Seguito di uno dei maggiori successi commerciali della scorsa stagione, Budokai Tenkaichi 2 ripropone la stessa struttura di gioco da picchiaduro del predecessore, aggiungendo un supporto grafico rinnovato. Sarà possibile distruggere gran parte degli ambienti che ci circondano, così come aumentare le dimensioni del nostro personaggio. Inoltre, potremo scegliere il nostro alter ego tra 100 personaggi, tra i quali annoveriamo anche Goku, Vegeta e Buu. Differentemente dalla maggior parte dei picchiaduro a scorrimento orizzonalte, se giocato in due, Budokai Tenkaichi 2 proporrà una visuale sdoppiata in classico split-screen, piuttosto che la tradizionale videata unica per entrambi i giocatori. Risulta decisamente incrementata la lista delle mosse speciali e delle combo che potremo utilizzare nei combattimenti. Confermata la versione Wii del gioco.

NEVERWINTER NIGHTS 2
Piattaforme: PC
Software house: Obsidian Entertainment
Data di rilascio: settembre 2006

Con un passaggio di consegne da BioWare a Obsidian Entertainment (Knights of the Old Republic II), Neverwinter Nights ripropone i fasti del predecessore, alla conquista della palma del miglior gioco di ruolo in assoluto. Tra le novità più importanti di questo successore segnaliamo l'utilizzo di un nuovo motore grafico completamente in tre dimensioni e l'impiego del set di regole 3.5 di Dungeons & Dragons. Ovviamente, non sottovalutiamo la presenza di un'enorme campagna single player, di un migliorato supporto multiplayer e di un complesso editor di mappe e di quest. Per quanto concerne la fase di creazione del personaggio, esattamente come accadeva nel predecessore, potremo decidere di far fare tutto al gioco indicando poche raccomandazioni o scegliere tutto noi, sin nei minimi dettagli. A differenza del primo Neverwinter Nights, segnaliamo invece l'opzione che ci consente di realizzare una vera e propria storia di back ground per il nostro personaggio: a seconda delle vicende del nostro passato, infatti, i personaggi non giocanti reagiranno in un modo piuttosto che nell'altro al nostro passaggio. La grafica sembra aver realmente fatto dei decisivi passi in avanti, soprattutto in relazione ad animazioni estremamente fluide e ad una consistente vastità degli ambienti. Rispetto al passato, è stato introdotto anche il party, che potrà essere composto fino a 10 personaggi. Il giocatore potrà impersonare qualsiasi personaggio faccia parte del party, cambiando dall'uno all'altro in qualsiasi momento lo desideri. Tutto ciò sarà agevolato da un sistema che manda in pausa il gioco, esattamente come avveniva in Baldur's Gate II. L'editor tool è sembrato molto potente, consentendo ai giocatori di creare qualsiasi tipo di ambiente, anche in relazione alle texture ed alla presenza della vegetazione. Quest'ultima è realizzata tramite il sistema SpeedTree, il quale consente al gioco di renderizzare velocemente enormi distese di alberi e altri tipi di vegetazione. Questo editor non sarà comunque compatibile con quello del primo Neverwinter Nights, per via dell'enorme diversità dei due motori grafici.

TEST DRIVE UNLIMITED
Piattaforme: XBox 360, PC, PS2, PSP
Software house: Eden Studios
Data di rilascio: settembre 2006

Test Drive Unlimited rappresenta un ambizioso progetto che vuole combinare il genere della guida arcade ad un mondo persistente online: il tutto è stato definito con l'acronimo MOOR. Sostanzialmente, ogni giocatore ha un proprio parco macchine e può decidere di intraprendere qualsiasi corsa si stia per svolgere in quel determinato momento in tutta la mappa di gioco. Il tutto si svolge sulle strade urbane e suburbane dell'isola hawaiana di Oahu. Considerate le enormi dimensioni dell'isola, è stato introdotto un sistema per lo spostamento veloce in prossimità dei circuiti in cui si svolgeranno le gare. Alla fine della corsa, il gioco non termina, ma avremo l'opportunità di andare ancora in giro con la nostra vettura. Inoltre, se urteremo un'altra macchina, la polizia inizierà a darci la caccia: ciò non avverrà, comunque, all'interno delle gare. Annotiamo anche un ottimo dettaglio grafico, sia in relazione agli esterni di connotazione hawaiana, sia per quanto riguarda gli interni delle varie vetture, i quali risultano riprodotti fedelmente rispetto agli originali e con una qualità certosina. Insomma, si tratta di un progetto senz'altro coraggioso che difficilmente andrà a realizzare votazioni nella media: o grande successo o disastroso flop.

Altri giochi presentati: Arthur in the Minimoys (PC, PS2, PSP, DS, GBA), BattleZone (PSP), Dungeons & Dragons: Tactics (PSP), HOT PXL (PSP), Super BDZ (PS2).

 
^