La fine di ogni...Crysis

La fine di ogni...Crysis

Crytek sta completando i lavori sul gioco che è considerato il seguito "spirituale" di Far Cry. Crysis sarà mosso dal CryEngine 2, ovvero il primo motore a supportare, almeno sulla carta, le librerie grafiche DirectX 10 che saranno incluse in Windows Vista. Apporterà sostanziali novità anche alla fisica, al gameplay, all'interazione con gli ambienti e all'intelligenza artificiale.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
WindowsFar CryMicrosoft
 

Introduzione

Nell'industria videoludica succede molto raramente che un progetto che non è stato annunciato in pompa magna e sviscerato in ogni componente già prima del lancio ufficiale riesca a scuotere il settore. Si potrebbero contare sulle punta delle dita di una mano i giochi che sono riusciti in questa impresa e, quando è capitato, le software house alle spalle di questi progetti sono rimaste per sempre attaccate alla storia dei videogiochi. Inserire in questa lista la tedesca Crytek è praticamente d'obbligo.

Il semplice fatto di riuscire a giungere prima sul mercato rispetto a Valve e id Software con un motore grafico talmente evoluto è bastato a legare Far Cry ai cuori dei videogiocatori appassionati di sparatutto 3D e con un occhio di riguardo alle qualità puramente visive. Certamente, Far Cry non poteva stare dietro ai capolavori di Valve e id Software dal punto di vista della qualità del gameplay, ma si configurava ugualmente come uno dei migliori titoli in assoluto relativamente alle uscite del 2005.

Da allora molte cose sono cambiate per Crytek, principalmente in riferimento al produttore. Da Ubisoft si è passati all'ormai onnipresente Electronic Arts, il quale si incaricherà della distribuzione internazionale di Crysis. Inoltre, la software tedesca non si limiterà certo ad un semplice aggiornamento delle tecnologie viste in Far Cry, ma ha l'obiettivo di sconvolgere ancora l'intero settore di sua competenza, soprattutto per mezzo di un motore grafico di nuovissima generazione. In fase di press release, questo è definito come il primo in assoluto a supportare le DirectX 10, benché queste non si renderanno disponibili prima del 2007.

Dopo Valve e id Software, insomma, la sfida è lanciata addirittura a Epic Games, prontissima ormai a debuttare con il fiammante e ben più reclamizzato Unreal Engine 3.0. Ma Crytek non pensa solamente all'aspetto visivo, intendendo concentrarsi anche su altri elementi di primaria importanza come fisica, gameplay, interazione con gli ambienti, intelligenza artificiale. Soprattutto in relazione al gameplay ed alla trama di gioco c'è molto da migliorare rispetto a Far Cry, per cui ci aspettiamo proprio in riferimento a questi elementi i maggiori passi in avanti rispetto al passato.

Crysis potrebbe essere rilasciato già nel corso del 2006, anche se ancora non ci sono date ufficiali in questo senso. Sicuramente, una versione giocabile sarà presente al prossimo E3. Per il momento, invece, il nuovo progetto di Crytek ha saputo ritagliarsi un suo spazio grazie agli spettacolari video rilasciati e alle prime caratteristiche che sono state divulgate. Proprio su questi elementi ci concentreremo nel nostro articolo, in modo da dare uno sguardo d'insieme su quanto è pronto fino a questo momento.

 
^