Oblivion: pronti per il regno degli inferi?

Oblivion: pronti per il regno degli inferi?

The Elder Scrolls IV: Oblivion, ovvero il più atteso gioco di ruolo dell'anno, è finalmente in dirittura d'arrivo. La saga di Elder Scrolls è in procinto di arricchirsi con quello che, probabilmente, sarà il suo miglior capitolo

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Il rilascio di Oblivion sarebbe dovuto avvenire negli ultimi mesi del 2005, proprio in occasione del lancio internazionale di Xbox 360. Ci sono stati dei problemi, in quanto la realizzazione del gioco non era ultimata soprattutto in riferimento alla versione Xbox 360. Proprio per questo motivo ne è stato posticipato il rilascio, in relazione al fatto che la pubblicazione delle due edizioni sarebbe dovuta avvenire contemporaneamente.

L'ultimo episodio della serie The Elder Scrolls si pone l'ambizioso obiettivo di ricoprire il posto di riferimento all'interno del genere dei giochi di ruolo. Oblivion appartiene ad una serie che ha sempre guardato dall'alto la concorrenza e, inoltre, adesso può vantare di caratteristiche uniche all'interno di tutto il panorama videoludico. Insomma, l'obiettivo che si prefigurano di raggiungere i ragazzi di Bethesda Softworks sembra a portata di mano.

Ovviamente, l'innovazione più evidente del quarto episodio degli Elder Scrolls è quella legata al motore grafico. Questo è completamente nuovo ed è in grado di garantire un impatto visivo ai massimi livelli. Tamriel adesso sarà notevolmente più brillante e dettagliata rispetto a qualsiasi dei predecessori grazie a tecniche di illuminazione avanzate. Normal e specular mapping, così come il supporto di diffuse mapping, renderanno il tutto più colorato e luminoso. Parallax e bump mapping, invece, influiranno sul livello di dettaglio di ogni poligono in modo da rendere il tutto più realistico.

Ma Oblivion non è solo grafica. Ci sono miglioramenti rispetto al passato in relazione a quasi tutte le sezioni del gioco: fisica, gameplay, intelligenza artificiale, interfaccia, combattimenti, generazione delle mappe. Avremo, ad esempio, la possibilità di risolvere enigmi sfruttando il motore fisico o di dialogare con i personaggi non giocanti sfruttandone le loro debolezze psicologiche. I combattimenti saranno più immediati rispetto al passato, grazie ad un sistema che richiederà contemporaneamente abilità pratica e la classica accortezza da gioco di ruolo. La generazione casuale delle mappe sarà utile per il mondo degli inferi e per le missioni secondarie: in queste circostanze non ci capiterà mai di attraversare due volte gli stessi luoghi.

Oblivion sembra, pertanto, in grado di poter rinnovare tutto il genere al quale appartiene, offrendo ai giocatori un'esperienza videoludica del tutto inedita. L'accostamento di un approccio arcade più evidente rispetto al passato e il contemporaneo irrigidimento di alcuni meccanismi da gioco di ruolo classico andrà valutato esclusivamente in sede di recensione, in quanto si poggerà su delicatissimi equilibri di gioco. Quello che possiamo dire adesso è che certamente il nuovo prodotto di Bethesda rivoluzionerà dal punto di vista tecnologico grazie alle innovazioni apportate a livello grafico, fisico e relativamente all'intelligenza artificiale.

Se i lavori su Oblivion sono iniziati addirittura nel 2002, il 2006 sarà sicuramente l'anno del suo rilascio. Proprio recentemente, Bethesda Softworks ha confermato le indiscrezioni che si stavano diffondendo negli ultimi giorni sui siti del settore: The Elder Scrolls IV: Oblivion sarà commercializzato sia in versione PC che in quella Xbox 360 a partire dal prossimo 20 marzo. Il gioco è già stato completato ed è entrato in fase di masterizzazione in entrambe le versioni. Insomma, non ci resta che aspettare con ansia queste tre ultime settimane che ci separano dal rilascio di quello che promette essere uno dei più sconvolgenti capitoli della storia del videogaming.

  • Articoli Correlati
  • Sette volte Lara Croft Sette volte Lara Croft L'attesissimo settimo episodio della conosciutissima serie di Tomb Raider sarà rilasciato l'11 aprile. Diamo un'occhiata a tutte le caratteristiche che sono state divulgate finora, nella speranza di riscoprire i vecchi splendori che ormai i Tomb Raider hanno perso con gli ultimi episodi della serie. Crystal Dynamics riceve un'eredità pesante da Core Design: ne sarà all'altezza?
  • Unreal Tournament 2007, grafica e multiplayer da Epic Games Unreal Tournament 2007, grafica e multiplayer da Epic Games Unreal Tournament 2007 segnerà il debutto ufficiale dell'attesissimo Unreal Engine 3.0, il motore grafico che si preannuncia in grado di sconvolgere ogni parametro legato all'aspetto puramente visivo dei videogiochi, anche in ottica multiplayer
132 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
samslaves06 Marzo 2006, 12:43 #1
Bello graficamente. Ma difficilmente potra' anche lontanamente essere paragonato a NWN che detiene il posto di riferimento tra i giochi di ruolo.
NightStalker06 Marzo 2006, 12:49 #2
uhm a NWN non è mai piaciuto... de gustibus...
DevilsAdvocate06 Marzo 2006, 12:50 #3
Ma scherzi? Il riferimento e' Morrowind, NWN ha una bella licenza ed una bella
ambientazione, ma la liberta' d'azione e' minima e di GDR ce ne e' poco
(almeno nella versione single-player)....
La domanda e' se tutto questo volere a tutti i costi che sia un titolo di punta per
Xbox (cosa che Morrowind non era) ha giovato o meno....
zforever06 Marzo 2006, 12:54 #4
beh troppo action! un mago che fa un incantessimo mentre prepara una combo con la spada..... che risate!! tentare di piacere a tutti i costi questo porta alla realizzazioni di titoli mediocri... ma è troppo presto per parlare... incrociamo le dita
JOHNNYMETA06 Marzo 2006, 12:54 #5
Morrowind può essere paragonato solo a Gothic:questi sono i due pilastri.
Morrowind 3 con Gothic 2:in questo caso io ho preferito quest'ultimo per l'atmosfera,la storia (secondo me il vero Signore degli Anelli per PC),le razze più classiche,ma anche perchè i personaggi almeno parlavano a voce oltre che su testo infatti Gothic 2 occupava su hard disk il triplo di Morrowind 3 (2100MB contro 700MB).
Oblivion con Gothic 3 che uscirà quest'anno (si spera,visto che inizialmente era previsto per inizio anno).
Tutto il resto è zero o quasi in questo genere.Soprattutto su piattaforma PC.

Oblivion=ottava meraviglia dell'umanità.
ivabo06 Marzo 2006, 12:55 #6
x DevilsAdvocate
secondo me ha peggiorato le cose un po (graficamente sicuramente zio bill ha rotto le uova nel paniere a noi amanti PC) per il resto non so xkè non l'ho ancora giocato

x samslaves
C'è un problema: NWN si basa su D&D quindi prevede delle regole prestabilite che da un lato danno quel tocco RPG ottimo ma dall'altro lato se hai fatto caso in NWN non fai altro che combattere e parlare con gente, il gioco è molto lineare e da poca libertà di azione
adynak06 Marzo 2006, 12:59 #7
... per me il miglior GdR single-player rimane sempre baldur's gate
NWN è bello ma una spanna sotto.

Cmq de gustibus ...
sidewinder06 Marzo 2006, 13:16 #8
al 100% non avra lo stesso successo di TES3, specialmente nel fronte dei mod, per via di alcune decisioni di bethesta che si e' inimicata la maggior parte dei migliori modder
capitan_crasy06 Marzo 2006, 13:18 #9
Originariamente inviato da: samslaves
Bello graficamente. Ma difficilmente potra' anche lontanamente essere paragonato a NWN che detiene il posto di riferimento tra i giochi di ruolo.


bè aspettando NWN 2 una partitella a Oblivion me la farei!
Kanon06 Marzo 2006, 13:31 #10
Radiant AI: sto gioco si gioca da solo o_O

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^