Oblivion: pronti per il regno degli inferi?

Oblivion: pronti per il regno degli inferi?

The Elder Scrolls IV: Oblivion, ovvero il più atteso gioco di ruolo dell'anno, è finalmente in dirittura d'arrivo. La saga di Elder Scrolls è in procinto di arricchirsi con quello che, probabilmente, sarà il suo miglior capitolo

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

La creazione del personaggio

NB: Le immagini pubblicate in seguito potranno essere visualizzate in formato maggiore con un semplice click.

Veniamo nel dettaglio alla struttura di gioco di Oblivion, partendo con quella che sicuramente è la fase più importante in ogni gioco di ruolo degno di questo nome: la creazione del proprio personaggio. Come per ogni episodio della serie, avremo la possibilità di determinare le sembianze del nostro alter ego, la sua classe e le sue abilità. Riguardo al primo aspetto, ci sarà data l'occasione di scegliere il sesso e la razza di appartenenza. In riferimento a quest'ultimo aspetto, tutte le razze già viste in Morrowind torneranno in Oblivion. Le riassumeremo brevemente nella prossima pagina.

Una volta scelto il sesso e la razza, potremo intervenire sulle caratteristiche fisiche del nostro alter ego. Potremo stabilire, ad esempio, l'altezza della fronte, l'esatta collocazione degli occhi, l'ampiezza della bocca e altri elementi fisiognomici come questi. In relazione a questo aspetto si sono fatti grossi passi in avanti, in quanto è adesso possibile creare, ad esempio, enormi mostri o esili e agili personaggi, con una varietà estremamente più consistente rispetto al passato.

A questo punto, come in Morrowind, dovremo scegliere il nostro segno astrologico. Propendere per l'uno piuttosto che per l'altro darà al nostro personaggio determinati bonus piuttosto che altri. Ad esempio, i nati sotto il segno del Lover hanno un aumento di agilità e possono paralizzare le persone con un bacio a perdento però punti fatica.

Infine, arriverà il turno della classe. Questa scelta è, come sempre, di importanza capitale visto che fornirà al nostro personaggio un pre-set di abilità, il quale sarà fondamentale soprattutto nelle prime fasi di gioco. Esattamente come avveniva in Morrowind, infatti, potremo migliorare e acquisire nuove abilità nel corso dell'avventura.

Da questo punto di vista, Morrowind e Oblivion sono differenti dalla maggior parte dei giochi di ruolo, in quanto non si accederà a determinate abilità nel momento dell'accesso al nuovo livello, ma semplicemente compiendo le azioni ad esse legate. Se, ad esempio, utilizzeremo sovente la spada nei combattimenti crescerà la nostra abilità nel maneggiarla, o, ancora, se correremo spesso crescerà la nostra abilità atletica e via dicendo.

 
^